martedì 12 gennaio 2016

LA MESSE È PRONTA

Gesù ci offre un’immagine di come saranno gli ultimi giorni. Quest’immagine iniziò con la Sua ascensione e finirà solo al Suo ritorno – e ci stiamo avvicinando molto a quel punto adesso!

I discepoli di Gesù volevano sapere cosa sarebbe accaduto con l’approssimarsi degli ultimi giorni ed Egli rispose parlando di carestie, terremoti, tribolazioni, nazioni divise. Falsi Cristi e falsi profeti inganneranno molti e li svieranno. I credenti saranno odiati anche solo per aver menzionato il nome di Cristo. E l’amore di molti si raffredderà e alcuni verranno meno a causa del forte aumento del peccato e della mancanza di leggi.

“E sulla terra angoscia di popoli, nello smarrimento al fragore del mare e dei flutti; gli uomini verranno meno dalla paura e dall'attesa delle cose che si abbatteranno sul mondo, perché le potenze dei cieli saranno scrollate” (Luca 21:25-26). In breve, Gesù sta descrivendo la generazione più ansiosa, depressa e stressata di tutti i tempi.

Dunque, le Sue profezie si stanno adempiendo ora, proprio sotto i nostri occhi? Pensaci. Questa generazione è definitivamente piena di ansia e preoccupazione. Migliaia di persone sono terrorizzate nel vedere gli incredibili disastri avvenire davanti ai loro occhi: uragani, terremoti, tsunami, frane, tornado. Nazioni intere tremano di paura per le minacce terroristiche. E gli infarti sono la causa primaria di morte al mondo oggi.

False religioni, falsi profeti, falsi Cristi ne stanno sviando molti. Milioni di persone si convertono all’Islam e nazione dopo nazione viene invasa dagli islamici. Saresti un negazionista se non vedessi che tutto ciò che si può scuotere viene scosso in questi giorni.

In mezzo a tutto questo tumulto e scompiglio, sento le parole di Gesù: “I campi sono bianchi. La messe è abbondante” (cfr. Giovanni 4:35). Sono convinto che stia dicendo alla Sua Chiesa, “Le persone sono pronte ad ascoltare. Questo è il tempo di credere nella raccolta. Ora è il tempo per iniziare a raccogliere”.

Cristo è il Signore della raccolta e se Lui dichiara che la raccolta è pronta, dobbiamo crederci. Non importa quanto malvagia sia diventata questa generazione. Non importa quanto potente sembri diventato Satana. Il nostro Signore ci sta dicendo, “Smetti di concentrarti sulle difficoltà intorno a te; piuttosto, alza gli occhi. È tempo di renderti conto che la messe è pronta”.